Boom di investimenti nel settore auto, ma non in Italia

Conviene investire nel prodotto in un mercato tramortito dalla crisi?
Sergio Marchionne non ha dubbi: «Con nuovi modelli lanciati oggi spareremmo  nell’acqua: un bel risultato». Ma l’ad ( amministratore delegato) di Fiat-Chrysler è praticamente solo in  questa strategia. Nessuno degli altri costruttori, infatti, ha mai pensato di  interrompere il ciclo di rinnovo dei modelli, tutti d’accordo su una cosa: mai  fermarsi e nemmeno rallentare i ritmi di rinnovamento. Così alla  demotorizzazione e al mercato debole, fenomeni peraltro esclusivamente europei  (nel mondo il numero delle auto vendute continua a crescere), quasi tutte le  case rispondono a colpi di nuovi modelli. Come ai tempi migliori, all’insegna  dello “Show must go on”. Ognuno a suo modo, con le proprie strategie ma sempre  in nome del prodotto. Basta dare uno sguardo alla quantità di modelli usciti  negli ultimi due, tre anni e di quelli che saranno presentati da fine settimana  al salone di Parigi. Novità di ogni genere. Centinaia di nuove auto insieme a un  buon numero di prototipi per il futuro. Mai vista un’offensiva del genere. Non  essere su questa scena vuol dire correre il serio rischio di non potersi più  sedere al tavolo che conta dei signori dell’auto.

http://www.repubblica.it/mobile-rep/affari-e-finanza/2012/09/24/news/auto_vincono_i_modelli_degli_altri_boom_di_investimenti_di_vw_e_ford-43183912/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...