l’Italia nel terzo trimestre 2012: pagella Istat

Nel secondo trimestre 2012 il potere d’acquisto delle famiglie consumatrici, tenuto conto dell’inflazione, si è ridotto dell’1,6% rispetto al trimestre precedente e del 4,1% rispetto al secondo trimestre 2011. Lo comunica l’Istat precisando che il calo tendenziale è il più marcato dal 2000.

La propensione al risparmio delle famiglie, misurata al netto della stagionalità, è stata pari all’8,1%, con una diminuzione di 0,6 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,5 punti rispetto allo stesso periodo 2011. E’ il dato più basso dal 1999.

Per quanto riguarda la crescita economica, secondo l’Istat, nel secondo trimestre del 2012 il Pil è diminuito dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e del 2,6% rispetto allo stesso periodo del 2011

http://www.repubblica.it/economia/2012/10/09/news/istat_gi_il_potere_d_acquisto_in_un_anno_calo_del_4_1_-44157547/