Debito pubblico al 126,1% del Pil

Secondo quanto reso noto dall’Eurostat, nel secondo trimestre del 2012 il dato  è schizzato al 126,1% del Pil. Nel primo trimestre aveva già raggiunto il picco di 123,7%, il più alto dal ’95 quando era al 120,9%. L’Italia si conferma seconda solo alla Grecia..

La crescita del rapporto debito/Pil riguarda tutti i Paesi sotto programma di assistenza finanziaria dell’Eurozona. La Grecia ha visto risalire il suo debito al 150,3%. Balzo in avanti anche per il debito portoghese, passato dal 112% al 117,5%, e quello irlandese, cresciuto dal 108,5% al 111,5%. Anche il rapporto debito/Pil della Spagna è in netto aumento: dal 72,9 dei primi tre mesi del 2012 al 76% di fine giugno. I cinque debiti più alti, che hanno oltrepassato la soglia psicologica del 100% del rapporto con il Pil, sono quindi la Grecia (150,3%), l’Italia (126,1%), il Portogallo (117,5%), l’Irlanda (111,5%) e il Belgio (102,5%).

http://www.corriere.it/economia/12_ottobre_24/nuovo-record-debito-pubblico_385418f6-1dbd-11e2-8b20-1919d504f212.shtml