Undici e la più bella del mondo

repubblica

La Costituzione italiana in musica

http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/undici-shel-shapiro-canta-la-costituzione/113424/111824

E lunedì prossimo, il 17 dicembre, RaiUno, alle 21.10 vedrà il ritorno sul piccolo schermo di Roberto Benigni con “La più bella del mondo“, due ore di spettacolo che Roberto Benigni, in diretta dallo studio 5 di Cinecittà, dedica ai dodici principi fondamentali della Costituzione. Come mai questo improvviso ritorno di attenzione da parte degli artisti per la la Carta? “In questo particolare momento storico”, dice Benigni,

  “ci stiamo tutti un po’ perdendo, bisogna riscoprire chi ci ha indicato e illuminato la strada con semplicità. L’ho riletta ed è straordinaria: la più bella del mondo, la nostra Costituzione. Mi sono occupato di Dante e della sua opera che illustra il cielo di Dio, con la Costituzione torniamo nel cielo degli uomini..

Obbligo di soccorrere gli animali feriti

cane feritoPrima era solo una questione di coscienza, ora è anche di legge. Chi investe un cane o un gatto in strada non può più fare finta di niente e tirare diritto, ma è obbligato a fermarsi per prestargli soccorso. Con la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale di ieri del decreto attuativo del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, entra in vigore a partire dal 27 dicembre la modifica del Codice della Strada che equipara lo stato di necessità di trasporto di un animale ferito a quello delle persona, prevedendo tra l’altro l’utilizzo di sirena e lampeggiante per ambulanze veterinarie e mezzi di vigilanza zoofila…….

La legge prevede ora che soccorrere gli animali feriti è un diritto-dovere, con l’obbligo di fermarsi e assicurare un pronto intervento in caso di incidente. Colui che, responsabile di un incidente, non si fermerà o non si adopererà per assicurare un tempestivo soccorso agli animali coinvolti, rischierà una sanzione amministrativa da 389 a 1.559 euro. Se si è comunque coinvolti in un incidente e non si chiama aiuto per gli animali coinvolti si rischia la sanzione amministrativa da 78 a 311 euro.

Si concretizza inoltre lo «stato di necessità» per il trasporto di un animale in gravi condizioni, finora raramente riconosciuto nei contenziosi per violazione del Codice della strada. Ciò significa che chi si occupa della loro cura urgente non può essere sanzionato se, per raggiungere un ambulatorio veterinario, si troverà a violare il Codice della Strada.  I mezzi di soccorso veterinari e di vigilanza zoofila vengono pio  equiparati a quelli di ambulanze, vigili del fuoco e forze di polizia.

http://www.corriere.it/animali/10_agosto_08/animali-feriti-obbligo-soccorso-nuovo-codice-strada_a688d9ba-a312-11df-a1b6-00144f02aabe.shtml

http://www.repubblica.it/cronaca/2012/12/14/news/obbligo_soccorso_stradale_animali-48717947/?ref=HREC1-5

2.014.693 milioni di debito

Debito_Pubblico_Italiano[1]Nuovo record del debito pubblico italiano a ottobre scorso, quando ha sfondato per la prima volta il tetto di duemila miliardi di euro. È quanto riporta Bankitalia nell’ultima pubblicazione statistica sulla finanza pubblica diffusa questa mattina. Il debito si è attestato in particolare a 2.014.693 milioni di euro. ….

Nel 1970 il debito era al 40,5% del Pil, circa un terzo del valore attuale (126,4%). Particolarmente intensa è stata la crescita negli anni ’80 quando il debito è passato dal 58% al 95,2%. Il punto di massimo si raggiunge a metà anni ’90 quando l’incidenza del debito sul prodotto sale al 121,5%. Successivamente, anche in relazione all’adesione all’Unione monetaria europea, si registra una fase di contenimento grazie al processo di progressivo aggiustamento degli squilibri dei conti pubblici. 

Secondo i calcoli del Codacons, in pratica è come se ogni famiglia italiana avesse in media un debito di 82.192 euro, considerando il numero medio di componenti di 2,4 persone. dell’ultimo censimento Istat”.

http://www.lastampa.it/2012/12/14/economia/bankitalia-debito-oltre-i-miliardi-9bHphsGZaAqn7S0KN2QlwK/pagina.html

La crescita del debito pubblico con i diversi governi..

http://www.repubblica.it/economia/2012/12/14/news/governi_e_debito_pubblico_il_boom_del_debito-48725998/