Un porcellum incostituzionale

Iporvyl «Porcellum» è incostituzionale. Lo ha stabilito al termine di una lunga camera di consiglio la Corte Costituzionale, dichiarando illegittimi  sia il premio di maggioranza senza soglia sia le liste bloccate, nella parte in cui non consentono all’elettore di esprimere una preferenza. Le motivazioni del pronunciamento «saranno rese note con la pubblicazione della sentenza, che avrà luogo nelle prossime settimane e dalla quale dipende la decorrenza dei relativi effetti giuridici», rendono noto i giudici. «Resta fermo che il Parlamento – scrivono  ancora –   può sempre approvare nuove leggi elettorali, secondo le proprie scelte politiche, nel rispetto dei principi costituzionali».

http://www.corriere.it/politica/13_dicembre_04/consulta-boccia-porcellum-incostituzionale-172a817e-5d04-11e3-a319-5493e7b80f59.shtml

La Consulta ha dichiarato illegittimo il premio di maggioranza che non prevede una soglia minima di voti per essere assegnato. Il premio previsto dal Porcellum è illegittimo perchè scatta esclusivamente per liste o le coalizioni che abbiano preso il maggior numero di voti e che non abbiano conseguito almeno 340 seggi alla Camera e il 55% al Senato. L’effetto concreto dello stop decretato dalla Corte è che il premio cade in toto, visto che non può essere la Consulta a stabilire come costruirlo e quali soglia attribuirgli: questo spetta al legislatore. Quindi, dopo la pronuncia della Corte, quel che resta è un sistema proporzionale, con correttivo all’ingresso: «le liste che non raggiungono il 4% alla Camera e l’8% al Senato, percentuali che salgono rispettivamente a 10% e al 20% per le coalizioni, non entrano in Parlamento», spiega uno degli avvocati che ha impugnato il Porcellum, Carlo Besostri.

La Corte ha anche stabilito che le liste «bloccate» sono illegittime: non è costituzionale non consentire all’elettore di esprimere preferenze. Sarà quindi necessario individuare dei meccanismi per reintrodurle, un passaggio che potrebbe prevedere «un intervento normativo», sottolinea il presidente emerito della Corte Costituzionale, Valerio Onida, che invita però ad attendere le motivazioni della sentenza, per comprendere fino in fondo la portata di questo passaggio».

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/porcellum_consulta_corte_costituzionale/notizie/386420.shtml

Corriere della Sera. Lo speciale sulla legge elettorale

http://www.corriere.it/politica/speciali/2013/elezioni-legge-elettorale/