Strane domande nei colloqui di lavoro.

colloquio-di-selezione[1]Negli Stati Uniti durante i colloqui di lavoro può capitare di ricevere domande come: “Un pinguino entra dalla porta del tuo ufficio con in testa un sombrero. Che cosa dice?” Oppure: «Quale canzone riassume meglio la tua etica?» (Dell, produttrice di personal computer). «A cosa pensi quando sei da solo in auto?» (società di sondaggi Gallup). «Come si fa un panino al tonno?» (Astron, consulenza aziendale). «Quante mucche ci sono in Canada?» (Google). «Che voto mi daresti da 1 a 10 come intervistatore?» .  Sono alcune tra le 25 domande più strane rivolte nel 2012 negli Stati Uniti ai candidati in cerca di un impiego dai selezionatori per la ricerca del personale. E sono quesiti volutamente spiazzanti ….

I cacciatori di teste (su richieste specifiche da parte solitamente di società di consulenza e multinazionali di estrazione americana) possono fare domande per testare la capacità logiche e le modalità di ragionamento.

Qualche esempio?

«Quanti sciatori ci sono in Italia?

Quante palline da golf servono per riempire una stanza?

Quanto vale il mercato degli spazzolini da denti?

Si presenti con analogia ad un animale

Che cosa porteresti sull’isola deserta?

La finalità è quella di verificare la modalità di ragionamento del candidato, testarne i valori e la determinazione. Spesso insomma non c’è una risposta giusta alla domanda…»

http://www.lastampa.it/2013/01/17/italia/cronache/strategie-per-i-colloqui-di-lavoro-faccia-finta-di-essere-un-animale-7IWg7cCrWQTXSUUOblg6dL/pagina.html