Identikit del Parlamento

Quante sono le donne nel Parlamento italiano? E quante ce ne sono nei parlamenti di 190 paesi di tutto il mondo? Qual è l’età media di Camera e Senato? E quale quella di ciascun gruppo politico? Quali sono le professioni prevalenti nel nostro Parlamento? Quanti sono i neoeletti? Come si sono rinnovate le nostre due assemblee elettive attraverso le 17 legislature che si sono succedute dal 1948 ad oggi? Quale il cursus honorum e gli incarichi dei nostri parlamentari? Numeri, statistiche, grafici. Quello che, ormai, si chiama “data journalism”: il giornalismo che sceglie di raccontare la realtà analizzando i dati che meglio la fotografano, che offre al lettore “torte” e istogrammi sui quali ragionare e che, dai dati stessi trae spunto per approfondimenti, inchieste, reportage che si basano soprattutto sulla solidità dei numeri.

http://www.repubblica.it/politica/2013/03/25/news/identikit_di_un_parlamento-55340925/

Liste: promossi, bocciati e rimandati

mov b bIl ministero dell’Interno Cancellieri ha ammesso 169 contrassegni su 219 Ora 48 ore per ripresentare i loghi

Dal Viminale via libera a 169 dei 219 contrassegni presentati per le elezioni politiche del mese prossimo. Ricusati in 34: i depositanti hanno ora 48 ore di tempo per modificarli. Infine, bocciati 16 simboli per carenza di documentazione…
I depositanti hanno 48 ore per modificare il contrassegno o possono presentare opposizione, sempre entro 48 ore, sulla quale decide, nelle successive 48 ore, l’Ufficio centrale nazionale. Anche i depositanti di un altro contrassegno possono presentare opposizione contro la decisione del ministero dell’Interno di accettarne uno che ritengano facilmente confondibile con il proprio; sulla opposizione, che deve essere presentata entro 48 ore dalla decisione, delibera l’Ufficio nazionale centrale…
Numerosi i simboli nei quali è stato dato libero sfogo alla fantasia e che sono tra quelli ammessi: spicca ”Dimezziamo lo stipendio ai politici”, o quello del “Movimento Bunga Bunga”. Tra gli altri, c’è il contrassegno del “Movimento mamme del mondo”, il “Fuoritutti”, il “Movimento Eudonna”, il “Recupero maltolto”, il “Partito internettiano” e persino il simbolo della lista civica nazionale “Io non voto”. Infine, tra i numerosi movimenti e partiti pirati, il “Movimento pirata” e il “Partito pirata” devono modificare il simbolo mentre il contrassegno di un altro `Partito pirata´ è stato subito ammesso. Alle politiche del 2008 i simboli presentati erano stati 181, 153 quelli ammessi, mentre rimane dunque ancora imbattuto il record dei 304 loghi promossi nel 1994.

http://www.lastampa.it/2013/01/15/italia/politica/elezioni-il-viminale-respinge-liste-DKtf4QMORC1GGm3AVguGbJ/pagina.html