Il Panettone si mangia i Krumiri

krumiriI Krumiri cambiano casa o se si vuole il panettone si mangia i biscotti. La ditta Bistefani della famiglia Viale è stata infatti ceduta alla veronese Bauli che con questa acquisizione fa un salto di fatturato: da 420 a 500 milioni con assorbimento dei   140 lavoratori dello stabilimento dolciario di Villanova…

La trattativa tra Bistefani e Bauli andava avanti da qualche mese ora arriva l’ufficialità dell’accordo tra la famiglia Viale al gruppo veronese, che vanta già i marchi Motta, Doria Biscotti e Casalini. Il passaggio di consegne comincerà già lunedì. E così i panettoni si sono mangiati i biscotti…

I krumiri sono ormai conosciuti in tutto il mondo per quella forma «a manubrio» che ricorda i baffi di Vittorio Emanuele II, il primo re d’Italia morto nello stesso anno in cui nasceva la loro ricetta, il 1878. Prima di stilare il piano industriale del nuovo gruppo, e dare vita alle nuove sinergie, Bauli dovrà verificare gli assetti organizzativi interni. Le sinergie, comunque, saranno notevoli e permetteranno alla multinazionale veneta di destagionalizzare la sua produzione, per metà legata ai prodotti (panettoni e colombe) da ricorrenza

http://www.corriere.it/economia/13_febbraio_09/krumiri-bauli-compra-bistefani_9369bba0-72d2-11e2-bdf7-bdbb424637ab.shtml

Vittorio Emanuele II, il re Galantuomo, per il suo  carattere brusco faceva «pedalare» molti interlocutori, non a caso portava i  baffi «a manubrio». Erano talmente popolari che nel 1878 Domenico Rossi, un  pasticciere di Casale Monferrato, volle dare la loro forma ai celebri krumiri.

http://www3.lastampa.it/cucina/sezioni/ricette/fratelli-di-teglia/articolo/lstp/408445/