Ingorgo istituzionale in vista

C’è la meta, non ancora la rotta. Sappiamo che ci attende una cartolina precetto per il voto, ma non sappiamo quando, come, per chi. Mancano le regole della competizione (votare con le vecchie sarebbe una sciagura). Manca un’offerta politica precisa (quanto alla domanda, non ne parliamo: ormai il primo partito è quello del non voto). E manca in ultimo la data: al singolare, o forse al plurale. Quando e quanto voteremo? In un’unica tornata o distanziando le elezioni regionali e nazionali?…………..

http://www.corriere.it/opinioni/12_novembre_20/ainis-slalom-verso-voto-ingorgo-istituzionale_2e0f639a-32ef-11e2-b51a-501fa6538944.shtml