Il baratto torna di moda

barattoUn tempo beni effimeri, oggi linfa economica. Da qui nascono gli Swap party, ovvero feste del baratto dello scambio. Come quelli organizzati non solo a Manhattan dove sono nati, ma anche in Italia. Più che una moda, ormai, una necessità come racconta Ilaria Aquili che già da qualche anno ne organizza nella Capitale uno ogni tre domeniche aprendo, ora, anche a giornate dedicate esclusivamente ai più piccoli grazie al riciclo dei giocattoli. Abiti, scarpe, accessori ma non solo: un modo comodo di riciclare e rifarsi un armadio. E in tempi di crisi a finire nei mercatini dello scambio o in una dei tanti party creati ad hoc non sono solo più gli abiti ma anche telefonini, piccoli elettrodomestici.

Non mancano, ora, neppure i gruppi su Facebook: piccole mecche virtuali della moda utili quanto, in alcuni casi, esclusivi dove una borsa un tempo tanto amata può essere utile per accaparrarsi un pantalone sospirato a lungo.

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2013/01/09/news/co_vivere_ai_tempi_della_crisi_lo_swap-50048276/?inchiesta=%2Fit%2Frepubblica%2Frep%2Dit%2F2013%2F01%2F09%2Fnews%2Fco%2Dvivere_ai_tempi_della_crisi%2D48612629%2F